Il senso di Matteo per l’ex generale “grande statista”

Il senso di Matteo per l’ex generale “grande statista”

“La stabilitàdell’Egitto è la nostra stabilità”, era il 13 marzo 2015 quando l’allora ex premier Matteo Renzi pronunciava queste parole all’Egypt Economic Development Conference di Sharm El- Sheikh, dove fu l’unico premier del G7 a partecipare, dopo che gli spari per l’anniversario della Primavera araba uccisero l’attivista socialista Shaimaa al Sabbagh. “In questo momento l’Egitto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.