Il Salvimaio non può viaggiare solo in treno

Il Contratto di governo vuole puntare molto su binari e auto elettriche. Ma non dice nulla sui 100 miliardi di progetti previsti
Il Salvimaio non può viaggiare solo in treno

Il “Contratto per l’Italia” non dedica molto spazio ai trasporti, e le indicazioni che vi dedica paiono generiche e contraddittorie, come è tipico di compromessi tra visioni molto distanti. I trasporti rendono allo Stato circa 23 miliardi netti all’anno, tutti ascrivibili alla pressione fiscale sul settore stradale (+40 miliardi netti). I trasporti collettivi infatti, tra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.