Il ricorso di Onida: il destino del voto passa da una giudice

In settimana è attesa la decisione del Tribunale di Milano: se manda gli atti alla Consulta, il 4 dicembre può saltare
Il ricorso di Onida: il destino del voto passa da una giudice

Il destino del referendum dipende da una donna. Ogni residua possibilità di fermare la corsa verso il voto del 4 dicembre passa per Loreta Dorigo, giudice della prima sezione civile del tribunale di Milano: cattolica praticante, mai iscritta a correnti della magistratura. Uno dei tre giudici che nel 2009 condannò per corruzione in atti giudiziari […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.