Il primo ‘processo’ a Facebook

Il fondatore del social network riferisce al Senato americano e viene premiato dalla Borsa: il titolo sale del 4,5%. “Abbiamo sbagliato con Cambridge Analytica”
Il primo ‘processo’ a Facebook

Il primo effetto delle parole di Mark Zuckerberg, cravatta azzurra di fronte al Senato americano ieri (oggi riferirà alla Camera) si avverte in borsa, con il titolo che sale di 3,5 punti per poi chiudere a +4,5 per cento con il rialzo più alto registratosi dall’aprile del 2016 e dopo settimane di crolli a causa […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.