Il prigioniero americano da rivale di Bin Laden a icona del salafismo

Al Baghdadi - La parabola del predicatore iracheno da Camp Bucca alla guida dello Stato islamico
Il prigioniero americano da rivale di Bin Laden a icona del salafismo

Proclamando ieri di avere ‘forse’ ucciso il Califfo al-Baghdadi, il ministero della Difesa russo probabilmente ha cercato di bilanciare l’effetto di un altro annuncio: pochi giorni fa gli americani avevano informato il mondo che i loro alleati siriani erano ormai alle porte di Raqqa. Di modo che se gli uni un giorno si prendessero il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.