Il presidente eletto immobilizza Obama

L’avvertimento: “Nessuna nuova iniziativa in politica estera: sarebbe un errore”
Il presidente eletto immobilizza Obama

Al Vertice di Berlino del 18 novembre, il “Vertice delle anatre zoppe”, fra leader tutti elettoralmente malconci o attesi a breve scadenza da appuntamenti cruciali, il presidente Obama arriverà già impallinato dal fuoco amico del successore Trump. Con un gesto d’arroganza politica e scortesia istituzionale senza molti precedenti, il team del presidente eletto ammonisce quello […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.