Il ponte versione Angelino

Ci risiamo. Angelino Alfano ieri è tornato alla carica pronunciando tre paroline magiche: ponte sullo Stretto. L’opera, che coprirebbe quelle tre miglia che separano la Calabria dalla Sicilia, deve essere un pallino di tutti i berlusconiani, compresi gli ex e i post. Fu infatti l’ex Cavaliere, durante il suo secondo governo, nel 2002, a varare […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.