» Mondo
mercoledì 21/12/2016

Il poliziotto killer e la saga del complotto marca Gülen

Ankara - Le indagini sull’assassino dell’ambasciatore russo
Il poliziotto killer e la saga del complotto marca Gülen

Non è passato attraverso il metal detector Mevlut Mert Altintas. Si è rifiutato di farlo ma è potuto comunque entrare nella galleria d’arte contemporanea di Ankara, esibendo un tesserino della polizia. Così è riuscito ad avvicinarsi all’ambasciatore russo Andrey Karlov che stava tenendo un discorso ad una mostra fotografica, e fare fuoco undici volte contro […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Mondo

Altro che kalashnikov, per la strage basta un Tir

Mondo

Il santone capro espiatorio per ogni occasione

“Sette anni dopo, sindrome siriana in Libia”
Mondo
La storia

“Sette anni dopo, sindrome siriana in Libia”

di
Navalny e il “pesciolino” che fa tremare lo “zar”
Mondo
Mosca

Navalny e il “pesciolino” che fa tremare lo “zar”

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×