Il poliziotto killer e la saga del complotto marca Gülen

Ankara - Le indagini sull’assassino dell’ambasciatore russo
Il poliziotto killer e la saga del complotto marca Gülen

Non è passato attraverso il metal detector Mevlut Mert Altintas. Si è rifiutato di farlo ma è potuto comunque entrare nella galleria d’arte contemporanea di Ankara, esibendo un tesserino della polizia. Così è riuscito ad avvicinarsi all’ambasciatore russo Andrey Karlov che stava tenendo un discorso ad una mostra fotografica, e fare fuoco undici volte contro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.