Il Paese senza figli del bonus bebè

Caro Furio Colombo, sono un cittadino qualunque, che non ha mai studiato psicologia o sociologia e, meno che mai, scienze politiche. Ma quando sento parlare del “bonus bebè” come idea per stimolare la produzione di figli, capisco subito che ho un governo che sta sotto, non sopra il buon senso comune. Vito   L’idea che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.