Il mistero di Rea, comunista e napoletano

Lo scrittore è morto ieri a Roma. Aveva 89 anni
Il mistero di Rea, comunista e napoletano

Ermanno Rea era comunista e napoletano, nel senso più lucente che queste due ardue definizioni possono avere. Abitava a Roma, in un borgo vicino al Vaticano, e aveva 89 anni, classe 1927. Quella di scrittore fu la sua terza vita, iniziata ormai sessantenne perché, come gli consigliò un amico nella fase dell’impeto giovanile, “Ermanno la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.