“Il Mediterraneo non sarà mai un fossato con i coccodrilli”

Erri De Luca - Domani sul palco di Barbaresco canterà storie del mare culla di miti, civiltà, migranti e religioni
“Il Mediterraneo non sarà mai un fossato con i coccodrilli”

È un “mare che vide molti amori e grosse sventure. Tutte lo traversarono, e più d’una ci rimase. Vien da pensare che sia tutto intriso di sperma e di lacrime”: è il Mediterraneo celebrato da Cesare Pavese e da tanti altri cantori, da Omero a Erri De Luca, che domani lo porta in scena a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.