Il lavapiatti licenziato si arrabbia e sequestra il ristorante di Charleston

Presa d’ostaggi - Afro-americano uccide poi viene ferito e fermato
Il lavapiatti licenziato si arrabbia e sequestra il ristorante di Charleston

Un “lavoratore scontento” ha ieri preso in ostaggio per ore diversi clienti di un ristorante di Charleston, in Sud Carolina. Le squadre speciali hanno poi fatto irruzione nel locale e durante la sparatoria un uomo sarebbe morto e il sequestratore rimasto ferito in modo “serio”. La crisi, che si è protratta durante la notte italiana […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.