“Il jobs act è già diventato un boomerang”

Michele Tiraboschi - Il giuslavorista: “Una manovra di propaganda che ha ingessato il mercato”
“Il jobs act è già diventato un boomerang”

Il jobs act è un’operazione di propaganda che sta ingessando il mercato e facendo aumentare i licenziamenti”. Michele Tiraboschi, giuslavorista e direttore del centro studi Adapt fondato da Marco Biagi, descrive così i dati del ministero del lavoro del secondo trimestre 2016 (-79mila contratti a tempo indeterminato, +7,4% di licenziamenti e dimissioni in calo). Cosa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.