Il governo impone a Intesa e Unicredit di salvare le venete

La crisi - I due gruppi cedono, ma vogliono far partecipare il settore Se non va, prenderanno Vicenza e Veneto Banca. Si muove il Colle
Il governo impone a Intesa e Unicredit di salvare le venete

C’è una bomba da 11 miliardi di euro che spaventa il settore bancario italiano. È il conto che il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha prospettato l’altroieri all’ad di Unicredit Jean Pierre Mustier nell’ipotesi che le due banche venete non venissero salvate. Di questa cifra, Unicredit e Intesa Sanpaolo, prime due banche italiane, dovrebbero tirare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.