Il giro d’affari 2,6% del Pil

Gli scali tirrenici in caduta libera ma in Adriatico il traffico aumenta
Il giro d’affari 2,6% del Pil

Un anno debole per i porti italiani che hanno riportato risultati non esaltanti nel 2015. Ma il dato va letto soprattutto in relazione ai numeri dei porti stranieri. Nel Mediterraneo, dove si gioca la partita decisiva del raddoppio del Canale di Suez, c’è chi registra tassi di crescita a tre cifre: Istanbul, Port Said e […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.