Il Giro con la stella di David: tutti pazzi per Elia il profeta

Seconda tappa - Da Haifa a Tel Aviv vince Viviani: Dumoulin cede la maglia rosa a Dennis. Spese ingenti ma anche ritorno d’immagine
Il Giro con la stella di David: tutti pazzi per Elia il profeta

Nel giorno dello shabbath, Israele scopre il ciclismo: due milioni di spettatori lungo i 167 chilometri della seconda tappa da Haifa a Tel Aviv. Un miracolo, spiritualità e trascendenza del Giro in Terrasanta. Il messia di ieri ha il nome di un grande profeta, Elia. Quello di Viviani, campione olimpico di omnium (specialità della pista), […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora


entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora

© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.