Il giocattolo di Putin costato 11 miliardi. Per apparire grandi

Con Russia-Arabia inizia oggi il Mondiale. Tanta magnificenza, sicurezza, ma poco interesse nella popolazione
Il giocattolo di Putin costato 11 miliardi. Per apparire grandi

Grandiosi, propagandistici, divertenti e terribilmente costosi: i Mondiali di Russia sono il giocattolo di Vladimir Putin. Il senso di portare fino alla sperduta Ekaterinburg, nel cuore della Transiberiana, la Coppa del mondo di calcio che forse non a caso la madre Russia non aveva mai ospitato, non sta nei magnifici impianti in cui si giocheranno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.