Il Giglio Tragico è in crisi, anche Vannoni ha “tradito”

Inchiesta Consip - Nel cuore del renzismo tremano le fondamenta e il ministro Lotti per salvarsi ricorre al superavvocato di Berlusconi
Il Giglio Tragico è in crisi, anche Vannoni ha “tradito”

Più che i petali del Giglio magico, l’inchiesta partita da Napoli va diretta alla radice del fiore stanando i due più fedeli uomini di Matteo Renzi: Luca Lotti e Filippo Vannoni. Il primo custode dei segreti dei Palazzi, il secondo di quelli della vita. L’ex sottosegretario con delega ai Servizi segreti continua a dirsi “tranquillo”, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.