Il Giglio magico sembra la famiglia Passaguai

Vicissituduni - Da papà Tiziano al signor Boschi
Il Giglio magico sembra la famiglia Passaguai

C’era una volta il “Giglio magico”, potentissima cerchia ristretta al cui centro sedeva Matteo Renzi. Nel corso degli anni – tra sospette fatture false, voci di soffiate su inchieste e intercettazioni, vicissitudini bancarie e poco amene frequentazioni – la centrale di comando del sistema – complici anche babbi, mamme e braccia destre – si è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.