Il fantasma di Giletti si aggira per la Rai

Un fantasma si aggira per Viale Mazzini. No, non è Roberto Benigni, quello è un fantasmino a piede libero da parecchi anni. Questo è uno strano spettro; senza lenzuolo, ma con la camicia sbottonata sul petto, accompagnato non dal cigolio delle catene, ma di Klaus Davi. Che, sebbene i fantasmi siano notoriamente invisibili, si ostina […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.