Il fantasma di Anis il killer non ferma le feste tedesche

Perquisizioni in tutto il Paese per la caccia al tunisino che ha compiuto la strage del Tir. A Berlino riapre, blindato, il mercatino di Breitscheid
Il fantasma di Anis il killer non ferma le feste tedesche

L’attentatore di Berlino è Anis Amri, la Procura generale federale non ha più dubbi. Quel portafoglio dentro la cabina del Tir assassino non era una falsa pista. La polizia ha trovato i suoi documenti a bordo, ma gli accertamenti sul veicolo hanno confermato che c’era anche lui: sono state rinvenute le sue impronte digitali. La […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.