Il confine tra banca e università

Studenti o clienti? - A Ferrara, come a Milano, il badge è una CartaFlash di Intesa San Paolo
Il confine tra banca e università

Ma allora abbiamo una banca? Questa domanda non priva di echi mi è sorta spontanea l’altro giorno, quando entrando in Università ho trovato l’ingresso occupato da un banchetto del Crédit Agricole-Friuladria intento a pubblicizzare presso gli studenti i vantaggi di una carta di credito, “una carta che apre molte porte” come si leggeva nell’imponente cartellone: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.