Il caso Valentina Pitzalis, arsa viva e poi denunciata

Una vendetta - Per la madre del suo ex fu lei a dargli fuoco. Eppure lui aveva i guanti alle mani e una bacinella di liquido infiammabile
Il caso Valentina Pitzalis, arsa viva e poi denunciata

Qualche giorno fa accadeva un fatto strano, praticamente ignorato dalla stampa nazionale: Valentina Pitzalis, nota alle cronache perché nel 2011 l’ex marito le diede fuoco (Valentina oggi è sfigurata e con una mano amputata, l’ex morì accidentalmente nell’incendio che lui stesso aveva provocato), era al Festival di Venezia a presentare il suo docufilm sul femminicidio. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.