Il caos politico delle due Libie: “Italia amica”, “No, aggressori”

Il caos politico delle due Libie: “Italia amica”, “No, aggressori”

Lo scontro a più livelli in Libia prosegue senza sosta e coinvolge, come d’abitudine in questi giorni, il ruolo dell’Italia nel Paese. Ieri il gioco dei comunicati ufficiali in arrivo dai due Parlamenti che ritengono di rapprensentare il Paese nordafricano ha sfiorato il paradosso. Ha iniziato la commissione Esteri del Parlamento libico di Tobruk, cioè […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.