Igor, i tre carabinieri: “Sparargli impossibile Avremmo rischiato”

Igor, i tre carabinieri: “Sparargli impossibile Avremmo rischiato”

Il linguaggio è un po’ burocratico, ma il messaggio è chiaro. La sera dell’8 aprile, il giorno dell’omicidio della guardia volontaria Valerio Verri, non c’erano le condizioni per sparare al ricercato senza rischiare. Fu questa la valutazione dei tre carabinieri della Compagnia di Molinella (Bologna) che incrociarono l’uomo che si ritiene essere Norbert Feher alias […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.