I Tribunali dei ministri, nuovi porti delle nebbie

Inaccessibili - In dieci anni quasi tutte archiviazioni, nessun processo: le uniche condanne definitive ormai risalgono ai tempi di Mani Pulite
I Tribunali dei ministri, nuovi porti delle nebbie

La maggior parte dei casi sono stati archiviati, per altri lo stop è arrivato dal Parlamento, in rarissime occasioni ci sono stati processi veri e propri. L’attività dei Tribunali dei Ministri, i collegi “speciali” che giudicano i membri del governo, i quali a differenza dei cittadini comuni non si sottopongono alla giustizia ordinaria, è inaccessibile. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.