I timori di Ciampi, tra black out e golpe. Un’estate difficile

I timori di Ciampi, tra black out e golpe. Un’estate difficile

Questo articolo è stato pubblicato sul fatto il 29/10/2014 Visti da vicino, quei giorni del 1993, delle bombe e delle minacce stragiste, facevano paura. Carlo Azeglio Ciampi era presidente del Consiglio. “Il mio governo ha avuto il triste distintivo di essere stato accompagnato da una serie di attentati terroristici che oggi sappiamo essere di stampo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.