I ticinesi contro i frontalieri italiani. Al referendum vincono “i nostri”

Al voto - Il 58% vuole la “precedenza nel mercato del lavoro”
I ticinesi contro i frontalieri italiani. Al referendum vincono “i nostri”

C’è sempre un Sud più a Sud, anche in Europa. E se i venti leghisti (e non solo) in Italia vorrebbero spazzare via i disperati che scappano da guerre, miseria e persecuzioni, i vicini svizzeri vorrebbero lasciare a casa proprio noi italiani. Con il 58 per cento dei sì all’iniziativa referendaria “Prima i nostri”, ieri […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.