I tassisti le difendono: “Voi pensate alla privacy ma a noi salvano la vita”

I tassisti le difendono: “Voi pensate alla privacy ma a noi salvano la vita”

Stazione centrale, poi giù verso piazzale Loreto, in corso Buenos Aires sotto le luci di Natale, i bastioni di porta Venezia, San Babila, il Duomo e ancora la periferia gelida. “Qua ogni giorno è un punto di domanda, so quando inizio, non so se finirò, rischiamo tanto”. Carlo, il tassista lo fa da anni. Da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.