I romeni tornano a casa: tutti in piazza contro il governo

Rabbia generale - Nella manifestazione repressa dalla polizia (450 feriti) tanti emigrati in Europa. E il presidente sta con la protesta
I romeni tornano a casa: tutti in piazza contro il governo

Barricate e fiamme. Il fuoco brucia pneumatici, il gas dei lacrimogeni la pelle. Poi l’acqua. Quella degli idranti della polizia contro gli almeno 50 mila manifestanti della notte di Bucarest. Sono almeno 450 i feriti del venerdì della rabbia nella capitale rumena. A piazza Vittoria uomini, donne e bambini sono tornati. Vogliono ancora la stessa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.