» Mondo
domenica 09/04/2017

I ribelli temono di essere sacrificati nel Risiko siriano

I gruppi anti-regime si sono entusiasmati ma durerà poco: sanno di non essere loro al centro della partita
I ribelli temono di essere sacrificati nel Risiko siriano

L’umore dei ribelli è cambiato all’improvviso. Non è la prima volta, qui, in questi cinque anni. La guerra in Siria ha un’unica costante: quando una delle due parti è a un passo dalla vittoria, arriva l’imprevisto. E tutto si capovolge. Tutto ricomincia. E quindi i ribelli, che fino a pochi giorni fa si aggiravano sconsolati […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Mondo

The Donald dal gas ai missili: più pantomima che strategia

Mondo

Dalla “linea rossa” di Obama nel 2013 alla “linea di sfondamento” di Trump

Troppe critiche sul web
Mondo
Stretta sulla stampa

Troppe critiche sul web

Duterte, l’uomo che volle farsi dittatore a colpi di legge marziale
Mondo
Filippine - Inclinazioni autoritarie - The Punisher

Duterte, l’uomo che volle farsi dittatore a colpi di legge marziale

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×