I “pizzini”, la “bettola” e le parole di Marroni. I guai del “signor T.” non sono finiti

Le carte - L’ad della stazione appaltante parlava di pressioni del “babbo” per il suo amico
I “pizzini”, la “bettola” e le parole di Marroni. I guai del “signor T.” non sono finiti

“L’indizio apparente se ne va”, dice l’avvocato Federico Bagattini che assiste Tiziano Renzi. Quasi un sospiro di sollievo. E non solo per il babbo, ma forse anche il figlio Matteo (“sto andando a casa perché voglio portare i miei figli a cena dal nonno”, ha detto a Porta a Porta), e a qualche dem: “Pian […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.