I giudici spengono Uber: “Illegale”

Dopo quello di Milano su Uber Pop, il Tribunale di Roma accoglie il ricorso dei tassisti: fa “concorrenza sleale”. Esultano le sigle delle auto bianche. Gli americani: “Allibiti, ricorreremo”
I giudici spengono Uber: “Illegale”

Era ora che lo facessero: ogni tanto c’è giustizia pure per noi. Scioperare mi sembra sia servito”. Cristian Falcone, 32 anni, è un tassista di Roma. E lo è da undici anni. “Per me – spiega – non è giusto che a una società come Uber che paga le tasse all’estero sia permesso di toglierci […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.