I giudici e la strage di Brescia: “Ecco le prove sui neofascisti”

Piazza della Loggia - Per la Cassazione Carlo Maria Maggi fu il mandante oltre ogni ragionevole dubbio. Esecutore materiale l’ex spione Maurizio Tramonte
I giudici e la strage di Brescia: “Ecco le prove sui neofascisti”

Il capo di Ordine Nuovo nel Veneto, Carlo Maria Maggi, l’informatore dei Servizi segreti Maurizio Tramonte. Per la Cassazione, che nel giugno scorso ha reso definitiva la sentenza emessa dalla Corte d’appello di Milano, non c’è alcun dubbio sulla loro responsabilità nella strage di Piazza della Loggia a Brescia: otto morti e più di cento […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.