I giovani del No: “Abbiamo studiato e votato contro”

I giovani del No: “Abbiamo studiato e votato contro”

Ricordate i tempi delle fragole e sangue, delle barricate sessantottine, delle retate di polizia: oltre il mitico portone di via Festa del Perdono numero 7, l’indirizzo più celebre della Statale di Milano, regna la quiete dopo la tempesta del referendum e il magnifico cortile del Filarete è illuminato da luci che sembrano fiaccole, mentre gli […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.