I figli politici di Renzi: prima li fa, poi li accoppa

Figurine e simboli rinnegati - Da Calenda a Campo Dall’Orto: tutti gli amori in disgrazia di Matteo. E il prossimo sarà il Presidente del Consiglio
I figli politici di Renzi: prima li fa, poi li accoppa

Una stretta di mano con Giorgio Napolitano, poi una con Matteo Renzi. Il quale, però, accompagnava il gesto formale con un occhiolino. Era il 31 ottobre 2014 e Paolo Gentiloni giurava da ministro degli Esteri. L’aveva fortemente voluto l’allora Capo dello Stato, ma non sarebbe mai arrivato alla Farnesina senza la volontà dell’ex premier. Come […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.