I destini incrociati dei reporter anticorruzione

Argentina - Santiago Pinetta denunciò le tangenti ed è finito in miseria; ora tocca a Natalia Aguilar
I destini incrociati dei reporter anticorruzione

Sebbene costituisca uno dei cardini dell’attuale governo Macri, la lotta alla corruzione in Argentina è ancora un chimera, come anche il riconoscimento dell’importanza del giornalismo d’inchiesta. In questi giorni due vicende stanno avendo grande risalto nei media nazionali, legate a cronisti appartenenti a epoche diverse: Santiago Pinetta e Natalia Aguilar. Il primo negli anni Novanta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.