“I desaparecidos furono 6.348”. La cifra ufficiale spacca il Paese

Il governo rivede il numero tradizionale di 30.000

Un comunicato del segretario per i Diritti Umani Claudio Avruj informa che, secondo dati accertati, i desaparecidos della dittatura argentina negli anni Settanta, sono 6.348. L’informazione ha provocato l’ennesima polemica sulla cifra effettiva delle persone scomparse che da anni divide il Paese . Il Fatto aveva anticipato mesi fa che il numero internazionalmente conosciuto di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.