I contadini freddati forse parte della faida tra clan

I contadini freddati forse parte della faida tra clan

A 48 ore dalla strage di mafia di San Marco in Lamis, con l’omicidio di Mario Luciano Romito (nella foto) a capo dell’omonimo clan, suo cognato Matteo De Palma e due contadini incensurati, i fratelli Luciani, le indagini dei Carabinieri proseguono vagliando tutte le ipotesi. Non ultima, quella sul traffico di marijuana, che potrebbe essere […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.