I candidati invisibili in una città che s’è arresa

Genova - Vittorio Coletti (Accademia della Crusca)
I candidati invisibili in una città che s’è arresa

“I partiti a Genova non hanno più la forza per bussare alla porta di persone di valore, come in passato. Così chi ha una professione, una posizione sociale non se la sente di fare un salto nel vuoto. Ecco le elezioni di domenica, grigie. E poi al resto d’Italia la nostra Genova non interessa più, a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.