I 28 festeggiano, il lavoro sporco tocca a Tsipras

Grecia - Il Paese stremato dalla crisi deve mettere sotto pressione il suo apparato burocratico
I 28 festeggiano, il lavoro sporco tocca a Tsipras

Spetterà alla disastrata Grecia l’onere di far fronte praticamente alla crisi umanitaria dei profughi. L’accordo con la Turchia siglato ieri dall’Unione europea richiede, per essere applicato, un ulteriore sforzo da parte di Atene sia in termini di impiego di forze umane che di procedure, non solo burocratiche. “Il governo dovrà affrontare una quantità enorme di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.