“Ho consegnato io Regeni alla polizia”

Confessione - Il capo del sindacato ambulanti del Cairo: “Ne sono orgoglioso: faceva troppe domande”
“Ho consegnato io Regeni alla polizia”

“Mohammed è una miseria umana”. È il 18 dicembre 2015, Giulio Regeni affida al computer un appunto sconsolato. Ha appena finito un colloquio con Mohamed Abdallah, il capo del sindacato autonomo degli ambulanti. Settimane prima gli aveva proposto una ricerca sul suo peculiare sindacato, finanziata pescando dalla borsa di studio di 10mila sterline della fondazione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.