Guida al generatore automatico di banalità Facebook, detto Salvini

Loop social - Dal tifo per la cucina nazionale agli insulti a “buonisti” e profughi fino alle serate davanti alla tv: giornate da leghista web
Guida al generatore automatico di banalità Facebook, detto Salvini

Io amo la bacheca Facebook di Matteo Salvini. Mi rilassa. È come andare al mare tutti gli anni nello stesso stabilimento. Come andare all’alimentari sotto casa e trovare sempre la pizzetta bianca rotonda che ti piace. Come uno di quei rumori bianchi sempre uguali che ad alcuni conciliano il sonno, tipo il phon acceso o […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.