Groucho Marx, l’uomo più citato (male) al mondo

Quarant’anni fa moriva l’attore e autore comico
Groucho Marx, l’uomo più citato (male) al mondo

Sono marxista, di tendenza Groucho. Esibito fieramente sulle t-shirt indossate dalla maggioranza dei neolaureati in Filosofia degli ultimi 40 anni, l’aforisma trovato su un muro parigino nel 1968 rimanda al genio, e quel genio si spegneva ieri, proprio 40 anni fa. Per sé aveva già da anni preparato l’epitaffio “Qui giace morente Groucho Marx, e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.