Grecia, la coscienza sporca dell’Europa

7 anni. Dal 2010 a pochi passi da noi è in atto il deliberato impoverimento di un’intera nazione: qui proviamo a raccontare, con poche storie, il dolore di tutti, la violenza che non ha nome
Grecia, la coscienza sporca dell’Europa

Giusto pochi giorni fa abbiamo visto celebrare in una splendida giornata di sole il 60esimo dei Trattati di Roma con spreco di retorica e abuso del termine “storico”. Il documento finale è una generica distesa di promesse malscritte in cui, per volontà del governo greco di Alexis Tsipras, è inserito un paragrafo dedicato a una […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.