Grasso: “Riina è ancora il re di Cosa Nostra. Se vuole alleggerire la pena faccia i nomi”

Stragi del 1992/93 - L’intervento del presidente del Senato

Totò Riina“è ancora il capo di Cosa Nostra e se vuole un allentamento del regime carcerario deve collaborare”, lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso durante un intervento a Radio 24. “Mi sono trattenuto dall’affrontare il tema perché ho delle ragioni personali: ero il prossimo obiettivo dopo Falcone e Borsellino. Nel corso delle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.