Gli osceni titoli Primi. La dura legge dell’editor

Il successo del libro dipende (anche) dal giusto frontespizio
Gli osceni titoli Primi. La dura legge dell’editor

Chi comprerebbe mai un romanzo che si intitola Un inetto? Chi leggerebbe mai la raccolta di poesie Rottami o consiglierebbe a un amico una Storiaccia? Eppure questi erano in origine i titoli di tre capolavori della letteratura – nell’ordine: Una vita di Italo Svevo; Ossi di seppia di Eugenio Montale; Romanzo criminale di Giancarlo De […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.