Gli “orsi fighetti” braccio armato dei servizi di Putin

Hacker transatlantici - Chi sono i gruppi di ribelli informatici che hanno attaccato e influenzato la campagna elettorale americana
Gli “orsi fighetti” braccio armato dei servizi di Putin

È un attacco all’America: lo ha detto la Clinton, rompendo un silenzio iniziato il giorno della sua sconfitta. “Ho detto a Putin di smetterla con gli attacchi hacker”, ha detto Obama, dopo che Cia ed Fbi, avendo incrociato i risultati d’intelligence delle loro agenzie, con faccia e occhi dei loro capi, James Comey e John […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.