Gli “orsi fighetti”: “Atleti Usa dopati” Putin ringrazia

Un gruppo di hacker russi viola il sito dell’agenzia anti-doping e denuncia: lo scandalo è stato insabbiato
Gli “orsi fighetti”: “Atleti Usa dopati” Putin ringrazia

Il braccio hack del Cremlino ha colpito ancora una volta l’America: l’obiettivo è spingere gli Usa nel fango dell’ipocrisia, a poche ore dallo sconcertante scandalo delle omissioni di Hillary Clinton sullo stato di salute. La nuova clamorosa incursione dei pirati informatici russi Fancy Bears (Orsi fighetti) ha svuotato il database della Wada, l’Agenzia internazionale antidoping, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.