Gli “insulti sottili” delle università americane

  Caro Furio Colombo, ho sentito parlare di una nuova materia in alcune università americane. Non c’è bisogno di essere Trump per essere violenti. E così studiano la strategia dell’”insulto sottile”. In tempi come questi, in cui ti può esplodere il cassonetto, ha senso? Lori   Nei giorni scorsi,e proprio con una copia del New […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.